Breadcrumbs

Home Percorsi Tematici Video e Didattica Le lamette si raccontano

Menu di Servizio

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi1201
mod_vvisit_counterIeri2771
mod_vvisit_counterTotali16101354

We have: 24 guests online
Tuo IP: 3.231.220.139
 , 
Oggi: Apr 09, 2020

Traduci

Italian Albanian Bulgarian Danish Dutch English French German Greek Haitian Creole Hungarian Portuguese Romanian Slovenian Spanish Swahili

Le lamette si raccontano  E-mail
Domenica 08 Dicembre 2013 18:04

Le "lamette" si raccontano...

 

 

Su invito del sindaco Maria Fedela Vantaggiato (carissima amica e collega di scuola) martedì 3 dicembre 2013 la mia classe ed altre della stessa scuola di Caprarica, dell’Istituto Comprensivo di Vernole, abbiamo visitato la Mostra-Collezione “Storia della lametta da barba” realizzata con grande passione, competenza e lavoro da  Alfonso Tozzi,uno dei più grandi collezionisti di bustine di lamette antiche.

Alla scomparsa di Alfonso Tozzi, la moglie Ivana Colella, ha voluto donare  all’Amministrazione Comunale di Caprarica, l’intera collezione.

 

Studiare il Novecento vuol dire indagare sulla nostra storia recente e su quella dei nostri padri, farlo attraverso piccoli oggetti di uso comune, come la semplice e piccola lametta da barba, vuol dire cogliere la storia della gente attraverso il quotidiano, i piccoli rituali, la vita delle case e delle botteghe. Sia la lametta, che la bustina che l’avvolgeva, hanno subito varie trasformazioni.

Grazie ai vari tipi di bustina, attraverso il simbolo che parla di noi, possiamo ricostruire pensieri, aspirazioni, sogni, modelli, mezzi, strumenti, personaggi dell’epoca in cui è stata oggetto d’uso.

 

La mostra-collezione, rimarrà stabile presso l’Auditorio Comunale di Caprarica (ex Scuola Media) e quindi aperta al pubblico.

Ho voluto inserire alcune foto, anche se scattate, per l’occasione, con un cellulare, proprio perché penso che anche altre scuole, semplicemente contattando il Comune, potrebbero approfittare per fare un tuffo nel passato e per gustare una collezione, probabilmente unica al mondo!

 

Un grazie anche all’ Assessore Oronzo Luigi Verri per la calorosa accoglienza e per le varie informazioni che ci ha fornito riguardo la collezione. mastroGiu

 



Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito

EU Cookie Directive Plugin Information