Breadcrumbs

Home Percorsi Tematici Attività interattive - Simulazioni Museo virtuale dell'Iraq

Menu di Servizio

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi535
mod_vvisit_counterIeri1174
mod_vvisit_counterTotali16224871

We have: 23 guests online
Tuo IP: 3.237.22.39
 , 
Oggi: Lug 15, 2020

Traduci

Italian Albanian Bulgarian Danish Dutch English French German Greek Haitian Creole Hungarian Portuguese Romanian Slovenian Spanish Swahili

Museo virtuale dell'Iraq  E-mail
Domenica 22 Gennaio 2012 19:45

Museo virtuale dell'Iraq

 

Museo-Iraq

 

Il 'Museo virtuale dell'Iraq', ovvero un progetto nato da un protocollo d'intesa stipulato nel dicembre 2005 tra il Ministero degli Affari Esteri e il Consiglio Nazionale delle Ricerche lo si può visitare  sul sito www.virtualmuseumiraq.cnr.it, si presenta come una selezione delle opere piu' significative del territorio iracheno e della sua plurimillenaria civilta'.
Questo museo virtuale ha un vero valore aggiunto: consentira' a coloro che non possono recarsi nella capitale irachena di scoprire i reperti straordinari li' conservati'
Collegandosi al sito internet, appassionati  di archeologia, Docenti, Studenti, Genitori…. si troveranno  di fronte ad 'accessi' in italiano, inglese e arabo; ad accoglierli  il volto enigmatico della Dama di Uruk, capolavoro della civilta' sumerica, che affiora come un emblema nella home page. Otto sono le sale da ammirare e ciascuna corrisponde ad una fase storica della Mesopotamia antica: preistoria, periodo sumerico, accadico, neosumerico, assiro, babilonese, achemenide e seleucide. Ogni ambiente si presenta con un allestimento diverso ed ospita manufatti con tre livelli di approfondimento: una 'scheda' illustra la provenienza, il materiale, le dimensioni, la cronologia, il luogo di conservazione, ed e' corredata da un testo descrittivo scientifico; la voce 'explora' consente di ammirare la ricostruzione 3D dell'oggetto, realizzata fedelmente grazie a tecnologie scanner laser di acquisizione tridimensionale; infine, alcuni reperti sono spiegati da un filmato di tre/quattro minuti. Passando da una stanza all'altra, accompagnato dalla musica, il visitatore passa in rassegna opere di capitale importanza. Il sito contiene anche 22 filmati e 18 elaborazioni cartografiche di siti archeologici, visitabili in circa 6 ore di navigazione. Ancora QUi? .... Buona visita!
Fonte: www.beniculturali.it

 

 



Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito

EU Cookie Directive Plugin Information