Breadcrumbs

Home Percorsi Tematici E-Book Libri digitali obbligatori a scuola

Menu di Servizio

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi356
mod_vvisit_counterIeri1141
mod_vvisit_counterTotali16393736

We have: 13 guests online
Tuo IP: 3.237.66.86
 , 
Oggi: Nov 28, 2020

Traduci

Italian Albanian Bulgarian Danish Dutch English French German Greek Haitian Creole Hungarian Portuguese Romanian Slovenian Spanish Swahili

Libri digitali obbligatori a scuola  E-mail
Sabato 11 Febbraio 2012 14:44

Libri digitali obbligatori a scuola, il Ministero boccia la carta

 

e-book

 

A partire dal prossimo anno niente più libri analogici nelle scuole, ma solo digitali, almeno in parte. O, in altre parole, si proibiscono i testi che esistono solamente in forma cartacea. Questo il succo della circolare numero 18 del 9 febbraio 2012 del Ministero dell'Istruzione, firmata dal direttore generale Carmela Palumbo.
"Dal prossimo anno scolastico i libri di testo da adottare nelle scuole statali di ogni ordine e grado devono essere redatti in forma mista (parte cartacea e parte in formato digitale) ovvero debbono essere interamente scaricabili da internet. Pertanto, per l'anno scolastico 2012/2013 non possono più essere adottati né mantenuti in adozione testi scolastici esclusivamente cartacei".
Inoltre, scrive il MIUR a uffici scolastici regionali, dirigenti e presidi, "i libri di testo in adozione dall'anno scolastico 2008/2009 devono essere sostituiti da testi in forma  mista o scaricabili da Internet, nel caso in cui siano in forma interamente cartacea"……..
Il Ministero dell'Istruzione si adegua al trend mondiale sulla dematerializzazione dei libri di testo. Le multinazionali del mondo digitale – come Apple – si sono già attrezzate. Resta il problema dei supporti di lettura. Tablet o eReader? I primi sono ancora troppo costosi e dunque la scuola pubblica dovrebbe contribuire in qualche modo all'acquisto. Gli eReader in circolazione, poi, non hanno fatto ancora il salto di qualità tecnologico. Ci vogliono usabilità e interfaccia adeguata.
Infine i libri. La mera trasposizione dalla carta al bit non è sufficiente. Servono eLibri scolastici fatti da hoc per la didattica, realmente interattivi.  Autore: http://www.tomshw.it

 

Bottani

 

Norberto Bottani - Analista dei sistemi di istruzione, Consigliere della Fondazione per la Scuola

della compagnia di S. Paolo, Consigliere scientifico dell'ADi

Come si apprende nel nuovo millenio

Seminario Internazionale 2009 - "Da Socrate a Google"

 



Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito

EU Cookie Directive Plugin Information